Crisi:Toscana,edilizia a rischio 15 mila posti di lavoro. L’ottimismo serve a poco.

Edilizia Toscana

Il Tirreno del 03/10/2009 riportava in prima pagina che nel settore dell’edilizia in Toscana si erano già persi 8.000 posti di lavoro.

La domanda privata, fortemente condizionata dal clima di incertezza innescato dalla crisi, induce imprese e famiglie a differire i propri piani di investimento; contemporaneamente la domanda pubblica è costretta dai vincoli di spesa derivanti dal rispetto delle regole imposte dal patto di stabilità interno che riducono la capacità di investimento nelle opere pubbliche.

Di conseguenza: Il settore degli appalti pubblici e calato in termini economici del 46%. I piccoli Comuni fanno fatica a trovare le risorse per fronteggiare il quotidiano a causa delle minori entrate per oneri di urbanizzazione primaria.

Insomma le previsioni non sono rosee ed è probabile che le preoccupazioni di Confartigianato di Aprile 2009 potrebbero avverarsi nel 2010.

Nel frattempo il premier festeggia allegramente il compleanno, Messina affoga nel fango nonostante i miliardi spesi da Cuffaro per fare gli stipendi del parlamento regionale siciliano. Alcuni leader del nostro partito sognano le alleanze con L’ UDC solo e soltanto per governare turandosi il naso ormai in via permanente.

In ultimo, ma non per importanza, bisognerebbe aver registrato alcuni interventi anche dei notri leader locali, quando demonizzavano il mattone e la speculazione ad essa correlata ( da non confondere con l’abbusivismo). Oggi forse sarebbero ben acettata la  speculazione edilizia, il problema però è che: gli speculatori del settore sono diventati una merce rara.

La parola merce, mi da l’opportunità di ricordare i miei trascorsi Marxisti e in particolare quello che affermava Marx ” Il Capitale è il treno su cui viaggia la merce”; tradotto senza capitale non c’è merce e di conseguenza qualunque sistema economico basato sell’economia di mercato si blocca.

Esiste una soluzione al problema?

Si e non è certo l’ottimismo divulgato da Berlusconi, quello è una componente che aiuta il sitema economico, ma non è la soluzione.

La soluzione del problema e far ripartire il treno delle merci che si chiama capitale e quello lo detengono le banche.

Solo e soltanto quando le banche avranno recuperato le perdite finanziarie e accumulato risorse in eccedenza, allora svaluteranno la  merce di nome denaro immettendola sul mercato in quantità tale da far ripartire l’economia. Solo all’ora usciremo definitivamente dalla crisi, perchè ritorneremo ai consumi antecedenti ad essa. Consumi che non potranno più essere garantiti da un eccesso di indebitamento degli Americani, ma dovranno avere una maggiore reditribuzione mondiale. E qui sorge un’altro problema! La storia economica insegna (e questa crisi corrreggerà l’anomalia Americana), che la propensione ai consumi è maggiore in quelle società  che hanno un welfar State solido e sufficiente a garantire un percorso di vita umana sicuro e dignitoso con una buona vecchiaia. In queste società il risparmio viene mantenuto, ma è un residuo marginale rispetto al Capiatale gestito nell’arco della vita delle persone.

In Conclusione.

Benessere, risparmio, consumi e ottimismo, sono un mix  imprenscendibile dell’esistenza umana,  che varia spostandosi su un fattore o sull’altro in base al fatto di come noi immaginiamo il nostro futuro.

La politica, dei professionisti politicanti,che guidano una P.A. formalmente in regola con le  carte bollate,  deve essere mandata a casa e alla svelta nell’interese dei molti che siamo noi, perchè spesso è una classe politica non in regola nella sostanza. Non è più possibile assistere a cose inaudite come quelle che sono accadute a Messina, che è di fatto una delle tante tragedie annunciate. Ma le tragedie spesso frutto di abbusivismo consociativo con la politica di turno, non è da confondere con l’edilizia  necessaria a soddisfare l’esigenza abitativa dei cittadini, che oltre alle carte bollate in regola, deve avere certezza e regolarità dei progetti,degli studi geologici e idrogeologici.

Approfondimenti:

«Il palazzo sul fiume? In regola»

L’alluvione dimenticata, ma non dal web

Ecatombe a Messina, ancora decine i dispersi

Matteoli: “Prima di tutto bisogna fare il ponte sullo stretto”

Il presidente siciliano Lombardo:«Non era una strage annunciata» “Colpa della gente che costruisce”

Il paese dimenticato

Napolitano: «No a opere faraoniche. Rendere sicuro il paese»

Il precedente del 2007 non è servito: i lavori dovevano ancora iniziare

Annunci

ottobre: 2009
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Contattaci

Circolo Bientina

  • Primarie 2009

Varie Bientina

Siti di area PD

  • Area Dem

Dossier Crisi

Dossier Encicliche Sociali

    Articoli Encicliche - Eletti PD

Dossier Articoli Crisi Economica

  • Pulsante keynesiano
  • Lezioni per il futuro

Documenti Crisi Economia Circolo

  • Crisi Globale
  • Focus Economia

Festa Nazionale PD

Link Iniziative

Web TV

RSS New Wikio

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Libreria Circolo

Le Riviste Disponibili Nel Circolo

Libri Disponibili Nel Circolo

Documenti Vari

Documenti Esterni

  • Rapporti

Workig Papers

Link PD

Sito Nazionale

Gruppi Parlamentari

Unione Provinciale

Unione Regionale

Gruppi Regionali

Iniziative Locali

Link Vari Area PD

    Eletti In Toscana

Programmi

Programma PD

New Agenzie

  • New Google Birmania
      • Rasegna stampa pd
      • ANSA IT
      • ANSA Live UE
    • news google

    Sondaggi e Ricerche

    • ipr marketing

    citizen journal

    Link Vari

    Associazioni

      Osservatori

    Democratici Nel Mondo

    • Logo Democratic
    • Sito Barack Obama
    • Sito Hillary Clinton

    Iniziative Umanitarie



    Organismi – Istituti E Commissioni Di Ricerca

    • Unione Europea
    • censis
    • cnel
    • cnel commissione lavoro
    •  glocus logo
    • ISAE
    • ICE
    • Unicamere
    • logo Airi
    • Eurispes
    • Logo APAT
    • FMI
    • WTO
    • Banca Mondiale

      Commissioni

        • Logo Cefass

    Categorie

    Archivio Per Mese