Berlusconi e il “Bau Bau ” del golpe

Proponiamo la lettura dell’articolo del sociologo Carlo Gambescia.

Fonte: carlogambesciametapolitics

Ci risiamo con la teoria del complotto.

Questa volta è toccato a Berlusconi ricorrervi.

Il quale senza mezzi termini ha parlato addirittura di un pericoloso tentativo di golpe contro di lui.

Non possiamo perciò non dire la nostra. La prendiamo però da lontano. Perché al di là di qualsiasi ragionamento sul “complottismo” di Berlusconi, sul quale torneremo nelle conclusioni, riteniamo importante proporre una riflessione generale sulla questione.
In primo luogo, l’idea cospirativa, in quanto compiuta o totale (nel senso che la sua vaghezza la rende inconfutabile) colpisce l’immaginazione collettiva perché indica il nemico ( l’opposizione, i comunisti, i fascisti, i massoni, eccetera). E’ un esempio classico di idea-forza. Che accresce la coesione intorno alla persona (o al gruppo sociale) vittima del presunto complotto. E per contro rafforza pure la compattezza di coloro che ne siano eventualmente ritenuti autori. La teoria cospirativa è conflittuale per eccellenza: unisce e divide a un tempo.
In secondo luogo, l’idea di complotto, ha una funzione, in qualche modo, socialmente esplicativa: rende chiaro quel che a prima vista appare incomprensibile e rassicura, “attribuendo” le eventuali colpe. Basti ricordare che le interpretazioni complottistiche della rivoluzione francese, furono dovute al fatto che molti monarchici continuarono per anni a ritenere inaudito il crollo improvviso di un antico regno europeo: non credevano ai loro occhi. Cosicché l’attribuzione della caduta alle trame massoniche svolse una funzione esplicativa e, tutto sommato, di rassicurazione emotiva e politica nei riguardi del mondo aristocratico. Che poteva auto-assolversi e così puntare sul suo riscatto sociale e storico.
Il complottismo, in certo qual modo, è una scorciatoia emotiva. Semplificando: è il “Bau Bau”, entità senza una definizione ed un contorno immaginabili, che serve a tenere buono un “popolo bambino”.

Sul piano personale non escludiamo che gruppi di persone possano “complottare”, eccetera… Ma ci limitiamo a constatare empiricamente la presenza, fra gli uomini, del cosiddetto istinto delle combinazioni (per dirla con il vecchio Pareto), che implica, nel caso, due tipi di azioni sociali : “fare complotti” e “scorgere complotti”. Sulla predominanza dell’una o dell’altra azione sociale decide la “concezione del mondo” degli attori sociali e degli osservatori. E quindi il modo di concepire il senso delle azioni umane.
Da buoni lettori di Guerra e Pace, crediamo che in ultima istanza, come capitava ai generali di Tolstoj, sia facile organizzare una strategia, ma difficile condurla a termine. Perché una battaglia si svolge spesso in modo casuale. il che non significa che non si possa vincerla. E lo stesso vale – crediamo – per i complotti: l’uomo propone, il caso dispone… Di qui, il nostro ripiegamento sull’analisi, empiricamente più appagante, del perché si “scorgono complotti”. E, in questo caso, di rispondere alla domanda perché Berlusconi “scorge complotti”.
A questo punto dovrebbe perciò essere chiaro come il perché sia nella volontà berlusconiana di ricompattare la maggioranza, discreditare l’opposizione e rassicurare gli elettori. E probabilmente anche se stesso.
Ma si tratta di una scelta – una specie di “richiamo della foresta” – che fa male alla democrazia, soprattutto se intesa come appello alla ragionevolezza, al rispetto dell’avversario e delle regole.
Rispetto che non è il forte del Cavaliere. Di qui il suo complottismo. E visto che vi si presta anche l’opposizione (si pensi all’intervista “sulle scosse” di D’Alema), si tratta di un “vizio” collettivo, tipico di una democrazia immatura. Ancora bambina, purtroppo.

Annunci

giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Contattaci

Circolo Bientina

  • Primarie 2009

Varie Bientina

Siti di area PD

  • Area Dem

Dossier Crisi

Dossier Encicliche Sociali

    Articoli Encicliche - Eletti PD

Dossier Articoli Crisi Economica

  • Pulsante keynesiano
  • Lezioni per il futuro

Documenti Crisi Economia Circolo

  • Crisi Globale
  • Focus Economia

Festa Nazionale PD

Link Iniziative

Web TV

RSS New Wikio

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Libreria Circolo

Le Riviste Disponibili Nel Circolo

Libri Disponibili Nel Circolo

Documenti Vari

Documenti Esterni

  • Rapporti

Workig Papers

Link PD

Sito Nazionale

Gruppi Parlamentari

Unione Provinciale

Unione Regionale

Gruppi Regionali

Iniziative Locali

Link Vari Area PD

    Eletti In Toscana

Programmi

Programma PD

New Agenzie

  • New Google Birmania
      • Rasegna stampa pd
      • ANSA IT
      • ANSA Live UE
    • news google

    Sondaggi e Ricerche

    • ipr marketing

    citizen journal

    Link Vari

    Associazioni

      Osservatori

    Democratici Nel Mondo

    • Logo Democratic
    • Sito Barack Obama
    • Sito Hillary Clinton

    Iniziative Umanitarie



    Organismi – Istituti E Commissioni Di Ricerca

    • Unione Europea
    • censis
    • cnel
    • cnel commissione lavoro
    •  glocus logo
    • ISAE
    • ICE
    • Unicamere
    • logo Airi
    • Eurispes
    • Logo APAT
    • FMI
    • WTO
    • Banca Mondiale

      Commissioni

        • Logo Cefass

    Categorie

    Archivio Per Mese