Derivati negli enti locali

Fonte: In estratto dal il sole24.it

Derivati negli enti locali,l’exit strategy passa per le digital

Ci sono quelli che hanno smesso di pagare e punto, come il comune di Acqui Terme.

Ci sono quelli che hanno imboccato la strada della denuncia alla magistratura, ed è il caso dell’amministrazione di Milano.

Altre vittime del più micidiale attacco alla finanza locale dell’ultimo decennio – ovvero il bombardamento di derivati venduti dalle banche di cui sono vittima i bilanci del 10% dei Comuni italiani oltre a una foltissima schiera di Province e Regioni (a fine marzo le perdite potenziali, complice il rialzo dei tassi a lungo termine, sono salite a oltre 47 miliardi di euro, fonte Bankitalia) – stanno traendo forza dalle deliberazioni della Corte dei Conti prodotte negli ultimi mesi.

Va premesso che la Consob lo ha sostenuto a marzo in commissione al Senato: non tutti, ma certamente molti dei contratti firmati dagli enti con finalità di copertura dal rischio dei tassi erano utili soprattutto alle banche, che ne traevano vantaggi milionari in commissioni. Eppure un conto è sapere di avere ragione, altro è dimostrarlo. Nella giungla di possibili controffensive percorribili sul piano legale, perlopiù mirate a dimostrare la totale assenza di convenienza dei temibili interest rate swap per le amministrazioni locali, sembra farsi largo la tesi che un grimaldello potente sia la presenza di opzioni digital all’interno dei contratti.

«La presenza di criticità all’interno dei contratti swap – spiega Marco Delzio, partner di Martingale Risk, società di consulenza indipendente – che siano le opzioni digital o più in generale le clausole che ne configurano la natura speculativa, rendono gli stessi incoerenti rispetto al principio di contenimento dei rischi finanziari dell’ente. Tali criticità possono costituire una leva importante che i Comuni possono azionare verso le banche per ottenere eventualmente l’annullamento delle posizioni in essere o comunque trarre una posizione di vantaggio verso una transazione».

Le digital, in particolare, non sono previste dalla legge: sono state bollate come illegittime dalla Corte dei Conti (è il caso della deliberazione n.17/2008, riguardante il Comune di Pozzuoli), in quanto non previste dall’art.3 del D.M. 389/2003 e dalla successiva Circolare del Ministero dell’Economia del 27/05/2004.

La magistratura contabile ha comunque richiamato più volte gli stessi amministratori locali, i quali rischiano di pagare di tasca propria, responsabili di avere intrapreso consapevolmente o meno un percorso avventuroso con denari dei contribuenti.

Continua a leggere l’articolo sul sito del sole24ore.it.

Sul sito del sole24ore.it, troverai vari link di approfondimento.

Le due delibere  esemplari della Corte dei Conti.

Annunci

maggio: 2009
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Contattaci

Circolo Bientina

  • Primarie 2009

Varie Bientina

Siti di area PD

  • Area Dem

Dossier Crisi

Dossier Encicliche Sociali

    Articoli Encicliche - Eletti PD

Dossier Articoli Crisi Economica

  • Pulsante keynesiano
  • Lezioni per il futuro

Documenti Crisi Economia Circolo

  • Crisi Globale
  • Focus Economia

Festa Nazionale PD

Link Iniziative

Web TV

RSS New Wikio

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Libreria Circolo

Le Riviste Disponibili Nel Circolo

Libri Disponibili Nel Circolo

Documenti Vari

Documenti Esterni

  • Rapporti

Workig Papers

Link PD

Sito Nazionale

Gruppi Parlamentari

Unione Provinciale

Unione Regionale

Gruppi Regionali

Iniziative Locali

Link Vari Area PD

    Eletti In Toscana

Programmi

Programma PD

New Agenzie

  • New Google Birmania
      • Rasegna stampa pd
      • ANSA IT
      • ANSA Live UE
    • news google

    Sondaggi e Ricerche

    • ipr marketing

    citizen journal

    Link Vari

    Associazioni

      Osservatori

    Democratici Nel Mondo

    • Logo Democratic
    • Sito Barack Obama
    • Sito Hillary Clinton

    Iniziative Umanitarie



    Organismi – Istituti E Commissioni Di Ricerca

    • Unione Europea
    • censis
    • cnel
    • cnel commissione lavoro
    •  glocus logo
    • ISAE
    • ICE
    • Unicamere
    • logo Airi
    • Eurispes
    • Logo APAT
    • FMI
    • WTO
    • Banca Mondiale

      Commissioni

        • Logo Cefass

    Categorie

    Archivio Per Mese