Dal Governo: Più poltrone ai manager di stato.

Più poltrone ai manager di Stato.

di  Gianni Dragoni

Fonte: “IL SOLE 24 ORE” di giovedì 28 maggio 2009

Consigli con l’elastico per le società controllate dallo Stato non quotate in Borsa. E l’effetto di una norma che entrerà in vigore tra pochi giorni, appena sarà pubblicata sulla «Gazzetta Ufficiale» una legge approvata due giorni fa al Senato, in quarta lettura.

L`obiettivo dichiarato è ridurre i consiglieri delle società a cinque o sette al massimo.

In realtà, l’effetto è quello di aumentare le poltrone, rispetto al massimo di tre o cinque che era già stato fissato dalla legge Finanziaria per il 2008, approvata nella precedente legislatura, durante il governo di Romano Prodi.
Il provvedimento del governo che reca queste novità è intitolato «Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile».

È firmato dai ministri Giulio Tremonti, Claudio Scajola, Renato Brunetta, Maurizio Sacconi, Roberto Calderoli e Angelino Alfano, risultante dallo stralcio di un collegato alla legge di bilancio di quest’anno, presentato a fine luglio 2oo8.

La novità farà vedere i suoi effetti sulla prossima campagna nomine pubbliche, che quest’anno tocca in particolare, per scadenza del mandato triennale dei consigli di amministrazione, Anas, Fintecna, Fincantieri, Enav e alcune società delle Fs, tra cui spicca Trenitalia.

I rinnovi dei cda sono silenziosamente scivolati alla fine di giugno. Questo consentirà al governo di tener conto dell’esito delle elezioni europee del 7 giugno e di valutare eventuali esigenze di collocamento nei cda degli scontenti o dei «trombati».

Per questo viene in soccorso, con mirabile sincronia, la novità legislativa che ha visto la luce l`altra sera a Palazzo Madama.

L’articolo 71 del provvedimento sostituisce il comma n.2 dell’articolo 3 della legge 24 dicembre 2007 n. 244, la Finanziaria 2oo8, stabilendo che gli statuti delle società non quotate controllate dallo Stato, anche indirettamente, «si adeguano» alle nuove norme. E cioè devono «ridurre il numero massimo dei componenti degli organi di amministrazione a cinque se le disposizioni statutarie vigenti prevedono un numero massimo di componenti superiore a cinque, e a sette se le citate disposizioni statutarie prevedono un numero massimo di componenti superiore a sette».

Una formulazione un po’ tortuosa, scritta al Tesoro, per dire che le poltrone nei cda delle società dello Stato potranno essere al massimo cinque o sette. Sono poche, ma più di quelle che ci sarebbero state se non fosse stata modificata la Finanziaria 2008.

Quella legge diceva che gli statuti dovevano prevedere la riduzione dei consiglieri a tre (se all’epoca i cda erano composti da più di cinque membri) o cinque (se i cda avevano più di sette membri).

La prima società ad essere toccata dalla novità è Fincantieri.

L’assemblea è andata deserta in prima convocazione il 29 aprile. In seconda adunanza, ieri, si è limitata ad approvare il bilancio e il dividendo di io,i milioni di curo. L’assemblea ha rinviato le nomine a fine giugno e non si è pronunciata sull’aumento di capitale da 300 milioni proposto dal cda. II Ministero del Tesoro ha deciso il rinvio, per adeguare lo statuto alla nuova legge. Lo statuto Fincantieri prevede che gli amministratori possono essere da 5 a 11, mentre quelli in carica sono sette.

Secondo la legge precedente (epoca Prodi-Padoa Schioppa), i consigli di amministrazione si sarebbero dovuti ridurre a cinque, invece con la nuova norma può rimanere di sette consiglieri.

Restano intanto in carica, in proroga, l’amministratore delegato Giuseppe Bono e il presidente Corrado Antonini.

Non si è tenuta ieri l’assemblea della Fintecna, presieduta da Maurizio Prato, si farà tra un mese in seconda convocazione.

Il cda è di sette componenti, lo statuto prevede un minimo di cinque e un massimo di nove, quindi potranno restare sette.

L’Anas guidata da Pietro Ciucci non ha ancora convocato l’assemblea per il rinnovo del cda, che è di cinque componenti.

Il cda si riunisce oggi per approvare il bilancio e convocare l’assemblea sulle nomine a fine giugno. Anche l’Enav guidato da Guido Pugliesi deve ancora fissare l’assemblea per il rinnovo del cda, così come deve fare Trenitalia, che ha un cda di sei componenti, presidente Luigi Lenci, a.d. Vincenzo Soprano.

Secondo alcuni smaliziati osservatori della galassia pubblica, la riduzione dei consigli a tre o cinque avrebbe tolto spazio agli inserimenti nei cda di esterni targati politicamente.

Resta fissato a tre il tetto ai consiglieri per Sviluppo Italia e della Sogin. La nuova norma taglia del 25% i compensi dei componenti del cda ed elimina i compensi dei vicepresidenti.

Rimangono libere di fissare il numero dei consiglieri le società quotate in Borsa, anche se controllate dallo Stato (come Eni, Enel, Finmeccanica, Terna, Snam) e le loro controllate anche se non sono quotate.

Annunci

maggio: 2009
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Contattaci

Circolo Bientina

  • Primarie 2009

Varie Bientina

Siti di area PD

  • Area Dem

Dossier Crisi

Dossier Encicliche Sociali

    Articoli Encicliche - Eletti PD

Dossier Articoli Crisi Economica

  • Pulsante keynesiano
  • Lezioni per il futuro

Documenti Crisi Economia Circolo

  • Crisi Globale
  • Focus Economia

Festa Nazionale PD

Link Iniziative

Web TV

RSS New Wikio

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Libreria Circolo

Le Riviste Disponibili Nel Circolo

Libri Disponibili Nel Circolo

Documenti Vari

Documenti Esterni

  • Rapporti

Workig Papers

Link PD

Sito Nazionale

Gruppi Parlamentari

Unione Provinciale

Unione Regionale

Gruppi Regionali

Iniziative Locali

Link Vari Area PD

    Eletti In Toscana

Programmi

Programma PD

New Agenzie

  • New Google Birmania
      • Rasegna stampa pd
      • ANSA IT
      • ANSA Live UE
    • news google

    Sondaggi e Ricerche

    • ipr marketing

    citizen journal

    Link Vari

    Associazioni

      Osservatori

    Democratici Nel Mondo

    • Logo Democratic
    • Sito Barack Obama
    • Sito Hillary Clinton

    Iniziative Umanitarie



    Organismi – Istituti E Commissioni Di Ricerca

    • Unione Europea
    • censis
    • cnel
    • cnel commissione lavoro
    •  glocus logo
    • ISAE
    • ICE
    • Unicamere
    • logo Airi
    • Eurispes
    • Logo APAT
    • FMI
    • WTO
    • Banca Mondiale

      Commissioni

        • Logo Cefass

    Categorie

    Archivio Per Mese