Essere di Sinistra «Un valore, non un aggettivo»

Fonte: L’Unità del 13/12/2008

«Il 13 dicembre non sarà solo una festa… Sarà una scelta. Convinta e impegnativa.

La scelta di aprire questo processo costituente al paese, di sottrarlo alle prudenze dei gruppi dirigenti, di incarnarlo nelle passioni e nella generosità di chi sente tutta l’urgenza di una nuova sinistra in Italia».

Claudio Fava presenta così, nel sito della sua Sinistra democratica, il senso e l’obiettivo dell’Assemblea nazionale per la Sinistra che si terrà sabato 13 dicembre al teatro Ambra Jovinelli di Roma.

Ma quali saranno le linee guida principali del nuovo partito?

Cosa lo distinguerà dagli altri partiti della sinistra italiana?

A queste e ad altre domande sullo stato di salute della politica in Italia ha cercato di rispondere venerdì il segretario nazionale di Sd, durante il forum nella redazione dell’Unità. Clicca qui per vedere il video

Inetivabile, fin dalle prime battute, un chiarimento sulla futura identità del partito, anche se «più che di identità» Fava preferisce parlare di «eredità»: «quella della cultura politica di sinistra, che oggi va elaborata, alla ricerca di linguaggi e visioni nuove, che guardino più al presente e al Paese». Linguaggi e visioni. Parla al plurale Fava, ma il suo intento, quello del movimento che dirige, «è proprio quello di superare le differenze, le frammentazioni della sinistra italiana, dove ognuno coltiva il proprio orticello», sia i partiti che dopo il voto di aprile sono usciti dal Parlamento, «sia il Partito democratico», nei confronti del quale il leader di Sinistra democratica è apparso piuttosto critico.

«L’idea nuova» di Sd, secondo Fava, «è proprio quella di uscire dal meccanismo delle “declinazione” della sinistra. Quella di creare una sinistra che sia soprattutto “sostantivo” e non più una filiera di aggettivi: “riformista”, “ambientalista”, “comunista”». In questo senso, per le anime migranti che non non vogliono stare né con Rifondazione, né con i Comunisti italiani né con il Pd, il 13 dicembre per Fava sarà «un punto di non ritorno, la nascita di una nuova sinistra che ha rielaborato, ormai, il lutto del 14 aprile, e che guarderà più da vicino al Paese reale». Identità, dunque, ma anche differenza.

«Qual’è sarà la principale, rispetto al Partito democratio?», chiedono i redattori dell’Unità. «Innazitutto l’atteggiamento nei confronti della crisi economica», risponde Fava. «Partendo dal lavoro: un tema sul quale il Pd non ha preso una posizione chiara e decisa, come ha dimostrato venerdì non aderendo allo scipero della Cgil». Una occasione persa per il Pd, secondo Fava, «a cui Sinistra democratica non ha voluto mancare, e non solo per un discorso di sostegno o meno alle politiche della Cgil». «Al centro dello sciopero c’è il lavoro, non la Cgil: c’è il pericolo di tornare alla legge della giungla, per questo bisignava scendere in piazza».

Altra questione in sospeso è quella «morale», della «riforma della politica» per affrontare la quale, secondo Fava, non è necessario aspettare che un assessore a Firenze, piuttosto che a Napoli, diventi formalmente indagato o imputato. «La questione va affrontata subito» e alla radice, «dando maggiore autonomia alla politica», separandola cioè da quei lati oscuri della pubblica amministrazione che possono corromperla. E per assicurare «autonomia della politica e riforma morale», la prima cosa da fare, per il leader di Sd, è quella di assicurare «sovranità alla comunità, a chi vota, per evitare che un partito diventi solo classe dirigente, per evitare i “cacicchi”, i califfati e che i governatori che diventano sovrani». Dopo le frecciate al Pd, Fava da spazio anche alle critiche al governo Berlusconi, «che vuole perendere a spallate la Costituzione, tanto da impedire qualsiasi forma di dialogo.

L’unica possibilità con l’esecutivo è quella del confronto, anche duro, a livello istituzionale». In tema di rapporti politici, resta da vedere, dopo l’assemblea del 13 dicembre, quale sarà l’atteggiamento di Sinistra Democratica rispetto al Pd: dialogo o confronto, anche duro?

Annunci

dicembre: 2008
L M M G V S D
« Nov   Gen »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Contattaci

Circolo Bientina

  • Primarie 2009

Varie Bientina

Siti di area PD

  • Area Dem

Dossier Crisi

Dossier Encicliche Sociali

    Articoli Encicliche - Eletti PD

Dossier Articoli Crisi Economica

  • Pulsante keynesiano
  • Lezioni per il futuro

Documenti Crisi Economia Circolo

  • Crisi Globale
  • Focus Economia

Festa Nazionale PD

Link Iniziative

Web TV

RSS New Wikio

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Libreria Circolo

Le Riviste Disponibili Nel Circolo

Libri Disponibili Nel Circolo

Documenti Vari

Documenti Esterni

  • Rapporti

Workig Papers

Link PD

Sito Nazionale

Gruppi Parlamentari

Unione Provinciale

Unione Regionale

Gruppi Regionali

Iniziative Locali

Link Vari Area PD

    Eletti In Toscana

Programmi

Programma PD

New Agenzie

  • New Google Birmania
      • Rasegna stampa pd
      • ANSA IT
      • ANSA Live UE
    • news google

    Sondaggi e Ricerche

    • ipr marketing

    citizen journal

    Link Vari

    Associazioni

      Osservatori

    Democratici Nel Mondo

    • Logo Democratic
    • Sito Barack Obama
    • Sito Hillary Clinton

    Iniziative Umanitarie



    Organismi – Istituti E Commissioni Di Ricerca

    • Unione Europea
    • censis
    • cnel
    • cnel commissione lavoro
    •  glocus logo
    • ISAE
    • ICE
    • Unicamere
    • logo Airi
    • Eurispes
    • Logo APAT
    • FMI
    • WTO
    • Banca Mondiale

      Commissioni

        • Logo Cefass

    Categorie

    Archivio Per Mese